Ricerca terminologica e flusso di lavoro

Ed eccoci al secondo degli articoli dedicati alla ricerca terminologica e alla gestione del lessico nella traduzione di divulgazione scientifica.

Come Eva ci ha raccontato qualche giorno fa, tecniche e strumenti di traduzione assistita non entrano nel mondo del traduttore di narrativa, il quale fonda invece una buona parte del suo lavoro proprio sulle sue capacità di resa terminologica e lessicale. Il traduttore di saggistica, dal canto suo, è invece un po’ una bestia ibrida: se da un lato deve riuscire a trasporre lo stile dell’autore, dall’altro deve saper usare una certa terminologia specialistica in modo corretto e, soprattutto, coerente.

Qual è dunque il segreto per coniugare questi due aspetti? Per me uno solo: leggere tanto, leggere tutto e, soprattutto, prendere appunti.

Continua a leggere

gestione della terminologia

La terminologia nella traduzione editoriale

Qualche settimana fa ho preso parte a un interessante seminario sulla gestione della terminologia tenuto dalla bravissima Alice Bertinotti e organizzato dalla sezione piemontese dell’Associazione Italiana Traduttori e Interpreti (AITI), di cui sono orgogliosamente socia aggregata.

La gestione terminologica è un paesaggio sconfinato che, come immaginavo quando mi sono iscritta al seminario, non conoscevo affatto. Anche per questo motivo, confesso che nella mia limitata esperienza di traduttrice editoriale approdata a questo mestiere passando per studi specialistici, anziché seguendo un percorso di formazione specifico, quando mi trovo in compagnia di altri traduttori mi sento spesso un pesce fuor d’acqua. Un divario acuito dal fatto che, nell’universo della nostra professione, la traduzione editoriale è, già di per sé, un mondo a parte.

Continua a leggere